Assicurazioni online, c’è da fidarsi?

Per giovani e meno giovani è normale rivolgersi a internet per ogni cosa e la ricerca dell’assicurazione giusta non è da meno. Forse i più vecchi storceranno il naso, abituati al rapporto face to face e scettici nei confronti dello strumento informatico.

Eppure le assicurazioni on line sono una branca in notevole sviluppo con qualche pro e qualche contro rispetto alle tradizionali assicurazioni.

È bene dunque includerle nella scelta e valutare se possano o meno fare al caso vostro.

Senza ombra di dubbio il pregio più grande di stipulare una assicurazione auto online è quello della velocità: tutte le informazioni che desideri (preventivi, richieste, domande e persino l’acquisto) si possono fare comodamente inviando mail e consultando la pagina web. Internet è da sempre regina di celerità e in questo campo non si dimostra da meno.

Ma a questo vantaggio se ne offrono altri: innanzitutto le assicurazioni online, complici minori costi di gestione e di struttura, offrono offerte economicamente più vantaggiose.

In secondo luogo è possibile compilare i documenti e sottoscrivere il contratto assicurativo comodamente seduti da casa, con un clic: è questo infatti il segreto del successo del web.

Ma bisogna stare attenti: sebbene il mondo della Rete offra alternative allettati, è anche quello maggiormente sottoposto al rischio di truffe.

Un pericolo che viene totalmente arginato qualora ci si appoggi a assicurazioni online che hanno alle loro spalle grossi gruppi la cui reputazione è nota e conosciuta.

Le compagnie online che si appoggiano a altre compagnie reali, a istituti bancari o finanziari noti possono garantirvi uno dei requisiti in assoluto fondamentale per la vostra scelta, quello della sicurezza.

In ogni modo per aver maggiori certezze è anche possibile contattare l’ISVAP, ovvero l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di interesse collettivo che ha la funzione di organo di controllo in grado di garantire la trasparenza dei prodotti e tutelare l’interesse dell’assicurato. Così da arginare il rischio di truffe e spiacevoli inconvenienti.

Per chi ancora vuole sottoscrivere la polizza assicurativa alla vecchia maniera, può andare sul sito www.cisbroker.it e scegliere tra le proposte di uno dei broker assicurativi più affermati del panorama italiano.

Come chiudere più contratti durante una fiera di settore

Le aziende vanno alle fiere per connettersi con altre aziende, alcuni vanno ad attirare più clienti, altri cercano soluzioni ai loro problemi e altri cercano di espandere la loro rete professionale.

Le fiere commerciali sono estremamente preziose per le aziende B2B in quanto offrono la possibilità di entrare in contatto con potenziali clienti e far conoscere il loro valore.

Se hai intenzione di partecipare a una fiera di settore nella speranza di trovare più clienti, ecco alcune best practice per cercare di migliorare le tue vendite e qualificare meglio i tuoi potenziali clienti.

Partecipa a eventi che attirano il tuo target

Scegliere le giuste fiere può fare la differenza tra risultati mediocri e un grande successo, trova gli eventi che sono frequentati dalle aziende o dalle persone che fanno parte del target che vuoi raggiungere, qui la scelta la puoi fare valutando gli espositori, se è con loro che vuoi instaurare rapporti, oppure al pubblico che potrebbe frequentare la fiera.

Ad esempio, se la tua azienda produce un software per altre aziende, il tuo mercato di riferimento potrebbe partecipare a una fiera che si sviluppa sul tema del migliorare l’efficienza della loro attività.

Devi anche valutare quanto è grande la fiera, quanti dei tuoi concorrenti potrebbe partecipare e la qualità dell’evento stesso. Se si tratta di una fiera mal gestita, è meglio evitare che il tuo marchio sia associato a eventi del genere o addirittura potresti sprecare il tuo tempo a farlo.

Essere nel posto giusto può fare davvero la differenza sulle persone che incontri e contribuire ad aumentare il tuo business.

Avere la possibilità di chiudere contratti in fiera

Le fiere giocano un ruocolo unico nel percorso di acquisto del compratore, i relatori che si alternano durante le conferenze aiutalo le persone a identificare i problemi nel loro business e propongono potenziali soluzioni. I fornitori presenti hanno in mano queste soluzioni e sono pronti, nei loro stand in fiera, a presentarli e venderli.

Eppure, ancora troppo spesso, il team aziendale allo stand, lascia che le persone se ne vadano, non fissano appuntamenti o danno vaghe promesse, questo dipende dal fatto che molti potenziali clienti non sono ancora pronti all’acquisto, hanno bisogno di altro per poter decidere, sono contatti che vanno seguiti e coccolati per spingerli alla vendita.

Alcuni di questi però potrebbero già essere pronti per mettere la propria firma su un contratto o tirare fuori il contante per pagare, se si allontanano dalla tua postazione, molto probabilmente li hai persi e saranno nelle mani di un tuo concorrente.

Quindi, durante la fiera è bene sempre avere con se tutti gli strumenti per chiudere un contratto direttamente, avere tutti i documenti da dover firmare, in forma cartacea oppure digitale.

Materiali da avere sempre a portata di mano

Materiali di marketing su carta sono strumenti che ogni azienda deve avere in fiera, non ci si deve fermare solo alla brochure, ma a tutti quei materiali che possono guidare le persone attraverso l’imbuto di marketing e influenzarli ulteriormente nelle scelte.

Sempre per migliorare il risultato operativo sull’investimento, avere a disposizione casi studio, statistiche, esempi e qualsiasi cosa che possa concretamente dimostrare il tuo lavoro è fondamentale per fare un effetto positivo verso il potenziale cliente.

Infine non dimenticarti di usare un’esca che sia in grado di agganciare le persone e portarle verso il tuo stand, qualcosa che attira l’attenzione, qualcosa che non ti fa vendere, ma che sia apprezzato, ad esempio puoi pensare a materiale gratuito che si autile alle persone, ma che non si perda nel marasma generale.

Le strategie di follow up

Non tutti i lead si chiuderanno durante l’evento, in realtà molto probabilmente non lo farà nessuno, questo perché vorranno tutti valutare le opzioni, fare più ricerche per conto proprio, in questo caso l’attività di follo up è essenziale per spremere ogni possibile vendita.

È molto probabile che anche i tuoi concorrenti seguano questa via, per questo è importante e necessario distinguersi, invia una nota scritta a mano, fornisci un servizio gratuito progettato appositamente e su misura per loro, cerca di impressionarli in un modo o nell’altro.

Assicurati di raccogliere tutte le informazioni necessarie per poter segmentare a dovere i contatti, nominativo, il ruolo, i numeri di telefono, gli interessi, i bisogni, le necessità, cosa usano, a chi si affidano, qualunque dato che possa poi essere utilizzato per creare uns trategia “impressionante” nel momento in cui vai a ricontattarli.

Trovare ciò che funziona per la tua azienda

Ogni azienda deve adottare un approccio unico al mercato stesso, mentre vai a fiere e conferenze diverse, sperimenta e vedi se cose diverse funzionano a tuo favore, raccogli dati e valuta quanti lead ottieni per conferenza, quanti si trasformano in clienti, ciò che ha attirato più persone allo stand.

In questo modo sai cosa funziona e cosa no, non accontentarti di creare un piano per ogni evento, crea strategie specifiche per ciascuno.

Se non sai da dove iniziare fatti aiutare da professionisti del marketing fieristico, sul sito www.formgroup.it trovi soluzioni professionali in grado di darti una mano sia per la progettazione strutturale che strategica.

 

Gli aspetti innovativi della carta Hype

La carta Hype è la nuova carta Mastercard di Banca Sella che offre funzionalità ed opzioni molto innovative per tutti i clienti. Le opinioni su carta Hype presenti sul web sono estremamente positive, grazie alle caratteristiche che si adattano a tutte le esigenze e le necessità. Innanzitutto la modalità di attivazione della carta è estremamente inedita, poiché non c’è bisogno di carte e burocrazia. Sarà infatti sufficiente inserire sul sito i propri dati, e completare l’iscrizione con una foto della carta d’identità o della patente. Dopo poco più di mezz’ora la carta sarà già pronta, e sarà spedita a casa con relativa password il primo giorno lavorativo disponibile. Associando la carta Hype con un Iban sarà possibile eseguire una serie di operazioni bancarie online come inviare bonificieffettuare acquisti sul webricaricare il cellulare oppure scambiarsi somme di denaro con i propri contatti. L’invio di denaro è facilissimo, basta indicare il numero di cellulare oppure l’indirizzo di posta elettronica del destinatario e completare la transizione.

Solitamente non vengono rilasciate carte ai minorenni, ma carta Hype può essere utilizzata tranquillamente anche dai ragazzini con un’età compresa tra i 12 ed i 18 anni. Il servizio Hype Start, che non prevede nessun costo di gestione, può essere esteso ai minorenni poiché ci sono dei tetti massimi di prelievo e di spesa che non possono essere superati. In questo modo sarà possibile far uscire i propri figli in totale tranquillità.

Una delle principali caratteristiche della carta Hype è la sua estrema versatilità. Con il servizio Hype Plus, che costa un euro al mese, sarà possibile aumentare i tetti massimi di prelievo e di spesa previsti dal servizio Hype Start. Come ricaricare la carta Hype? É facilissimo: basta andare presso una banca o un punto Sisal, effettuare un bonifico oppure richiedere denaro ai contatti. Il prelievo può essere effettuato presso qualsiasi ATM, o presso altri istituti bancari sia in Italia che negli altri paesi UE. Questo garantisce una grande libertà di movimento senza limiti o restrizioni.

Altro aspetto estremamente innovativo è la grande affidabilità della carta dotata di un sofisticato sistema di criptazione, che permette di eseguire i propri acquisti o le proprie operazioni in totale sicurezza e tranquillità. Infine per eseguire le spese nei negozi non sarà necessario portarsi dietro né denaro contante né tanto meno la carta Hype. Gli acquisti infatti possono essere effettuati direttamente tramite lo smartphone con una transazione economica. La carta infatti è dotata di un particolare chip NFC, che permette di effettuare pagamenti veloci in circa 80.000 negozi italiani convenzionati.

L’efficienza dei nuovi infissi in pvc con l’arrivo dell’estate

Con l’arrivo dell’estate si cominciano a fare i conti con il caldo afoso che rende impossibile le giornate. I più accorti acquistano condizionatori e tende da sole che rendono meno calde le temperature interne degli ambienti abitativi.

Una scelta definitiva ed economica è costituita dai nuovi infissi in pvc che con l’arrivo dell’estate mostrano la loro efficienza.

 

Efficienza e isolamento degli infissi in Pvc

 

La caratteristica principale degli infissi in pvc di ottima qualità come quelli Oknoplast è data dal perfetto isolamento termico e acustico che impedisce al calore esterno di entrare e al fresco generatosi all’interno dell’ambiente abitativo di uscire.

L’efficienza dei nuovi infissi in PVC con l’arrivo dell’estate renderanno la casa un luogo ideale dove rigenerarsi una volta affrontata la calura esterna.

Una volta montati i nuovi infissi in PVC Oknoplast, gli ambienti abitativi domestici o di lavoro, saranno perfettamente protetti dagli agenti atmosferici esterni.

 

Non solo estate: l’utilità degli infissi in PVC non si esaurisce con il finire dell’estate.

Gli infissi in Pvc, quando sono ideati e creati da professionisti del settore come quelli Oknoplast che utilizzano materiali di qualità, non si limitano a isolare termicamente gli interni durante il periodo estivo perché la loro efficienza si estende alla protezione da tutti gli agenti atmosferici e acustici esterni.

Gli infissi in PVC sono leggeri ma al contempo molto resistenti e ideali anche per ambienti di mare perché resistenti anche alla salsedine oltre che alla pioggia.

Tutti gli infissi in PVC Oknoplast sono curati anche nell’estetica che risponde alle esigenze degli utenti più attenti ai dettagli.

È possibile selezionare i nuovi infissi in PVC tra i tanti presenti nella vasta gamma a disposizione del cliente che può selezionare la finestra, la portafinestra o la porta nelle dimensioni, forme e colori che meglio si adattano all’abitazione nella quale dovranno essere montati.

Con i nuovi serramenti non si dovrà più temere di soffrire il caldo e soprattutto, grazie alla qualità eccezionale dei materiali di composizione, il risparmio sarà garantito.