Agenzia delle Entrate: rimborsi Irpef su c/c

Comunicando il codice Iban, i rimborsi Irpef a credito potranno essere comodamente accreditati sul conto corrente del contribuente che ha presentato il modello 730/2014.

Per velocizzare l’erogazione dei rimborsi Irpef, l’Agenzia delle Entrate sta chiedendo ai contribuenti di comunicare il proprio codice Iban in modo da ricevere le somme direttamente sul proprio conto corrente. Anziché impiegare svariati mesi per arrivare a destinazione, il rimborso verrà accreditato sul conto bancario in maniera sicura e rapida.

L’invito indirizzato alle aziende viene inviato tramite posta elettronica certificata, all’indirizzo Pec dell’azienda presente nel registro delle imprese, mentre quello rivolto alle persone fisiche arriva nella cassetta delle lettere tramite posta ordinaria. Precisiamo che, anche in assenza di un’esplicita richiesta da parte dell’Agenzia, potete comunicare il vostro codice Iban.

Per ogni chiarimento o richiesta in merito, vi invitiamo a contattare il numero verde dell’Agenzia delle Entrate, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 17:00 ed il sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:00, esclusi i festivi. Per parlare con un operatore, consigliamo di tenere a portata di mano il proprio codice fiscale, in quanto verrà richiesto dal sistema vocale. Qualora il traffico telefonico sia particolarmente intenso, il sistema propone automaticamente di prenotare la richiamata, per evitare di farvi rimanere in attesa a lungo prima di poter parlare con un operatore. In questo modo, è possibile essere ricontattati, compatibilmente con le disponibilità del servizio. Qualora incontriate difficoltà nel reperire il numero verde dell’Agenzia delle Entrate, potete comodamente cercarlo tramite qua.

Per comunicare il codice Iban del proprio conto corrente bancario o postale all’Agenzia delle Entrate potete rivolgervi agli uffici territoriali dell’Agenzia e presentare il modello per la richiesta di accreditamento reperibile presso gli stessi uffici o sul sito internet Agenziaentrate.it.

In alternativa, potete avvalervi dei servizi online disponibili sul sito Agenziaentrate.it, accedendo all’area personale, riservata agli utenti abilitati ai servizi telematici;

Per motivi di sicurezza, l’Agenzia delle Entrate non invia messaggi o e-mail con file in allegato da compilare e trasmettere, né software o applicazioni da scaricare. Per eludere il rischio di phishing, inoltre, l’Agenzia non accetta Iban inviati per posta, via e-mail o Pec.