Archivi categoria: Comunicati stampa

Nuovo centro R&D a Mumbai in India fornisce supporto strategico all’innovazione dei prodotti

NAVTEQ, fornitore leader mondiale di dati cartografici digitali, dati di traffico e contenuti per la navigazione stradale, la localizzazione e i servizi pubblicitari mobili, ha annunciato l’ampliamento della rete dei centri di ricerca e sviluppo presenti nel mondo con l’aggiunta delle operazioni di Mumbai, in India. Il centro R&D di Mumbai occuperà 150 ricercatori e contribuirà a migliorare significativamente le attività di ricerca e sviluppo NAVTEQ a supporto dello sviluppo di mappe e contenuti, nonché del portafoglio prodotti globali NAVTEQ.
Il centro di Mumbai va ad arricchire la schiera di centri R&D NAVTEQ già presenti nel mondo e situati rispettivamente negli Stati Uniti, in Germania, Regno Unito, Corea, Bosnia e Slovacchia.
 
Gli sforzi volti ad ampliare le attività di ricerca e sviluppo NAVTEQ in India sono iniziati nel gennaio 2008 con il centro originario che ha raggiunto la piena capacità all’inizio di quest’anno. Il nuovo centro di ricerca e sviluppo si trova vicino all’aeroporto internazionale di Mumbai e al centro di produzione DMO (Digital Mapping Operations) NAVTEQ a Mumbai.
 
“A livello strategico, l’India è molto importante per NAVTEQ, per svariati motivi”, afferma Larry Kaplan, Presidente e CEO di NAVTEQ.  “Questo paese rappresenta un mercato molto interessante per i nostri clienti, come testimonia anche l’ampliamento del nostro portafoglio prodotti per l’India. Allo stesso tempo riteniamo che le operazioni di R&D e produzione in India siano cruciali nell’ambito degli sforzi della compagnia a livello globale per offrire ai clienti contenuti basati sulla localizzazione innovativi e di alta qualità”.
 
“I talenti indiani nel campo della tecnologia che continueranno ad essere coltivati nell’ambito delle istituzioni accademiche del paese sono al centro dei nostri progetti di espansione nel campo della ricerca e sviluppo”, spiega Amreesh Modi, vice presidente esecutivo e responsabile di ricerca e sviluppo a NAVTEQ.  “Il centro R&D di Mumbai è destinato ad avere un ruolo importante nello sviluppo dei nostri prodotti end-to-end, con ripercussioni positive sull’architettura, la progettazione e implementazione del software fino alla consegna ai nostri clienti”.
 
NAVTEQ
NAVTEQ è il maggiore fornitore a livello mondiale di dati cartografici digitali, dati di traffico e contenuti di localizzazione digitali per la navigazione stradale, piattaforme basate sulla localizzazione e servizi pubblicitari su apparecchi mobili. NAVTEQ offre informazioni cartografiche digitali complete destinate ai sistemi di navigazione per auto, dispositivi portatili e wireless, applicazioni cartografiche basate su internet e soluzioni per le imprese e per gli enti pubblici. L’azienda, con sede a Chicago, è stata fondata nel 1985 e attualmente occupa circa 5100 dipendenti in 212 uffici sparsi in 48 paesi del mondo. NAVTEQ è una sussidiaria interamente controllata da Nokia Corporation.

Nasce Maiora Labs: un nuovo laboratorio di innovazione e creatività 2.0

Nasce un nuovo vero e proprio laboratorio di creatività 2.0, si chiama “Maiora Labs”, ha sede a Roma ed è frutto dell’unione di tre aziende specializzate nelle nuove forme di comunicazione e media: Impresa Mobile, che si occupa delle nuove applicazioni per smartphone e iPad, dall’ufficio mobile ai siti web per cellulari, BeNegative, azienda all’avanguardia nel campo del design web e della pubblicità non convenzionale e SQWARE, riferimento per l’hardware, il software, la progettazione di reti e la sicurezza informatica.

Tre squadre che si sono ritrovate insieme in nome della creatività, per creare un “laboratorio”, sul modello delle start up della Silicon Valley, riunendo talenti, avviando progetti di ricerca, anche non legati obbligatoriamente a specifiche commesse, per permettere ai cervelli di poter spaziare liberamente, costruire nuove sfide, arrivare a nuove soluzioni.

“In Italia la ricerca, la creatività, quasi mai viene coniugata davvero con l’impresa. Noi pensiamo invece che siano ingredienti fondamentali per dare al cliente davvero un valore aggiunto. Maiora Labs non è solo l’unione di tre realtà pre-esistenti, ma vuole dare un valore ulteriore: quello di essere sempre all’avanguardia nella ricerca di soluzioni innovative. – ha dichiarato Claudio Corti, web architect in Maiora Labs – “Unire in un medesimo progetto esperti di advertising e comunicazione, degli esperti web, dei professionisti delle applicazioni su smartphone, dei seri conoscitori dell’hardware e delle infrastrutture IT permette a Maiora Labs di poter fornire al cliente un servizio completo, ma anche di avere una consulenza ampia di tutto il mondo New Media e IT, una “visione d’insieme” che troppo spesso manca nel mondo della specializzazione. Ed è proprio da questo continuo confronto e da questa capacità di “veduta d’insieme” che possono nascere progetti innovativi.”.

Ma Maiora Labs vuole fare anche di più: la conoscenza attenta di diverse aree di specializzazione permetterà di produrre ricerche e studi che consentiranno di conoscere meglio anche in Italia le straordinarie potenzialità dell’IT e del web: “ Le connessioni ad altissima velocità che presto arriveranno anche da noi e la straordinaria diffusione degli smartphone stanno cambiando e cambieranno radicalmente il vecchio modo di essere sul web, e quindi la vita nostra e delle aziende. Internet, tv, social networks e smartphone saranno sostanzialmente la stessa cosa e ridisegneranno gli scenari: sapere dove va la tecnologia ed essere preparati può rappresentare un enorme vantaggio competitivo per una azienda. E per affrontare queste sfide non basta “avere il sito”: occorre sapere prevedere, saper utilizzare i nuovi strumenti, saper innovare già oggi. Questo vuole fare Maiora Labs ed il suo team.” – ha concluso Claudio Corti.