Archivi categoria: Poli di innovazione

Innov’azione, la rivista edita dal Polo Tecnologico di Navacchio entra a far parete della grande rete dell’innovazione italiana

Innov’azione, la rivista bimestrale edita dal polo Tecnologico di Navacchio, ha siglato un importante accordo che mette a sistema, a livello nazionale, la ricerca, l’ innovazione, i parchi scientifici, i distretti industriali, la finanza e il capitale di rischio per favorire la generazione di nuove imprese attraverso una piattaforma multimediale interattiva.
L’accordo è stato è stato firmato ieri presso il Parco VEGA di Venezia e ha come obiettivo di dare inizio a un lavoro di squadra per favorire la nascita di nuova imprenditorialità.
Il portale della rivista (www.lobbyinnovazione.it ) è uno degli strumenti operativi dell’accordo, rappresenta il motore tecnologico e il canale preferenziale per le imprese, le start up, il mondo della finanza in capitale di rischio, le Università, i Parchi Scientifici e Tecnologici che accedono a servizi di formazione, di informazione, di business networking, di supporto finanziario e industriale. Il portale convergerà su una piattaforma interattiva comune a tutti i firmatari che sarà realizzata con le più avanzate tecnologie del web 2.0 & 3.0 e con le nuove tecniche dell’interazione virale (Mash up + Mesh up).
Oltre a Innov’azione, hanno aderito alla Rete: PNI CUBE che riunisce 33 fra università e incubatori accademici; APSTI che aggrega quasi tutti i Parchi Scientifici Tecnologici Italiani (oltre 30); IBAN l’Associazione Italiana dei Business Angels; IAG il gruppo di Business Angels più numeroso e attivo in Italia; FICEI la Federazione rappresentativa dei Consorzi industriali italiani nelle cui aree sono insediate circa 50.000 imprese; F.D.I. la Federazione che rappresenta i distretti industriali e produttivi Italiani, distretti che complessivamente contano più di 72.000 imprese; VEGA e MDM, il Metadistretto Digitalmediale del Veneto, con la propria rete di 3 mila imprese.


Torino – Economia civile e innovazione: nasce il “Polo”

 

Verrà firmata domani, 27 marzo 2009, da Camera di Commercio di Torino, enti locali, università, rappresentanti del mondo della cooperazione e del volontariato una dichiarazione di intenti per la creazione del Polo d’innovazione di economia civile.
Il Polo di innovazione è una iniziativa promossa dall’ Osservatorio sull’economia civile della Camera di Commercio di Torino, che proprio in un momento di grandi cambiamenti e difficoltà sociali ed economiche vede riuniti il sistema universitario, istituzionale e del non profit attorno all’idea dell’importanza strategica di innovare il modo di intervenire nel sociale, unendo la capacità di aiutare chi è in difficoltà con quella di promuovere una ripresa economica fondata su una nuova responsabilità sociale di imprese e cittadini.
Il Polo di innovazione di economia civile intende promuovere nuove forme di collaborazione tra imprese sociali, organizzazioni di volontariato, Pubbliche Amministrazioni e le altre componenti dell’economia per creare sinergie volte a caratterizzare i servizi riguardanti la formazione, la mobilità professionale, l’assistenza, la sanità, la tutela e valorizzazione dell’ambiente, il sostegno all’innovazione e all’imprenditorialità, come infrastrutture socio-economiche: sedi di scambio personalizzato in grado di far proprio il principio di reciprocità per produrre benessere e coesione sociale.
Aderiscono al Polo di innovazione di economia civile: Camera di Commercio di Torino, Regione Piemonte, Città di Torino, Provincia di Torino, Confcooperative Torino, Lega delle cooperative, Forum del Terzo Settore Piemonte, Forum interregionale permanente del Volontariato Piemonte e Valle d’Aosta, Centro Servizio per il volontariato Idea Solidale, Centro di Servizio per il volontariato Sviluppo e Solidarietà in Piemonte V.S.S.P., Università di Torino, Università del Piemonte Orientale, Università di Scienze Gastronomiche, Politecnico di Torino.

Camera di commercio di Torino, tel. 011 571 6652/5, fax 011 571 6656