Archivi tag: aziende innovative

Imprese per il Futuro: finanziamenti per uno sviluppo sostenibile

Il Blog di Beppe Grillo ha lanciato Imprese per il futuro: un’iniziativa che si rivolge alle aziende innovative e coraggiose che necessitano di finanziamenti.

Nel 2010 sono fallite 11.000 imprese in Italia. Un aumento del 20% rispetto al 2009.
Nel 2011 l’andamento non è migliorato. Nei primi tre mesi, ogni giorno, hanno chiuso 30 imprese. Un’ecatombe silenziosa che riguarda tutti i settori. Il più colpito è quello industriale, seguito dalle costruzioni, dal commercio e dalle telecomunicazioni.

Fare impresa in Italia è un atto di eroismo, molti hanno gettato la spugna, altri sono emigrati, altri ancora non sono mai partiti. Il blog di Beppe Grillo vuole aiutare chi non si è ancora arreso. Offre infatti la possibilità a aziende già esistenti di accedere a fondi rivolti a società etiche.

Possono partecipare tutte le aziende PMI già esistenti che vogliono potenziarsi o avviare un progetto per il quale hanno bisogno di fondi. Il progetto o lo sviluppo dell’azienda previsto deve essere di alto contenuto innovativo e prevedere un ritorno economico. Tra tutte le richieste pervenute verranno selezionate le aziende migliori.
Le richieste di investimento vanno inviate al blog attraverso il form dell’area “Imprese per il futuro”: www.beppegrillo.it/impreseperilfuturo

A Milano giornata nazionale sul tema ICT

 

10 settembre 2009 – giornata nazionale sul tema ICT

APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea – per conto del MIUR e in collaborazione con Innovhub, Azienda Speciale per l’Innovazione della Camera di Commercio di Milano, promuove la giornata nazionale sul tema ICT, Information and Communication Technologies per il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico.

La giornata ha lo scopo di presentare il V bando del Tema ICT del programma specifico Cooperation parte del Settimo Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico dell’Unione Europea (7PQ) e di far nascere riflessioni e suggerimenti per la presentazione di idee progettuali.

La partecipazione all’incontro è gratuita

Per informazioni, Tel. 02 8515.4195 oppure Tel. 02 8515 5235

Programma (in formato pdf 148 kb) e scheda di partecipazione (in formato doc 343 kb)

 

Se ti è piaciuto questo articolo potresti essere interessato ai nostri blog dedicati alla Tecnologia e all’ Università.


Nasce l’Area Servizi per la Ricerca e l’Innovazione, l’Alta Formazione e lo Sviluppo del territorio della Regione Campania (ASeRC)

 

Nasce l’Area Servizi per la Ricerca e l’Innovazione, l’Alta Formazione e lo Sviluppo del territorio della Regione Campania (ASeRC)

Facilitare l’interscambio e la collaborazione tra ricerca e imprese. Promuovere sviluppo sostenibile, a basso impatto ecologico-ambientale, e sviluppo economico-sociale per salvaguardare la salute e migliorare la qualità della vita, attraverso la creazione di una tecno-struttura di supporto.

È l’obiettivo dell’accordo, sottoscritto lo scorso 4 giugno, fra l’Università di Napoli Parthenope (Capofila), l’ASL Napoli 2 Nord, l’IRCCS Fondazione “G. Pascale” Napoli, la Provincia di Caserta, con la collaborazione di Consorzio per l’Area di Ricerca (Trieste), Fondazione Censis (Roma), London School of Economics e Università di Oviedo, Cambridge e Manchester.

L’idea di creare una tecno-struttura di supporto nasce nell’ambito del progetto di formazione Karma@PA, di cui il Consorzio per AREA Science Park è stato uno dei promotori. Karma fa parte di un’ampia e articolata Azione Pilota, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo, promossa dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) nell’ambito della Misura III.3 del Programma Operativo Nazionale 2000-2006 Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione.


La sua azione, finalizzata all’ aggiornamento professionale del personale dipendente di diverse tipologie di Amministrazioni ed Enti Pubblici operanti nelle regioni del Mezzogiorno dell’ex Obiettivo 1 (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna), ha promosso il training di 50 discenti selezionati. Il percorso formativo, basato sul “learning by doing”, ha visto AREA Science Park responsabile di una fase di formazione integrativa di tipo pratico, concretizzatasi nell’organizzazione di seminari, workshop, visite e incontri presso aziende innovative, distretti produttivi, parchi scientifici e tecnologici, organismi e strutture della Regione Friuli Venezia Giulia E proprio sulla scia del progetto Karma e del successo cha ha riscontrato, è emersa l’idea di creare una struttura di servizio e di promozione – una tecno-struttura – per facilitare e abbreviare i processi di attuazione delle idee progettuali, creando un network con le strutture dedite al trasferimento tecnologico e agevolando un’integrazione tra Educazione/Formazione, Ricerca, Innovazione, Trasferimento Tecnologico e Mondo del lavoro.

La creazione della suddetta struttura di supporto, per ora in fase embrionale, prevede l’individuazione di molteplici competenze che la rendano autonoma e in grado di auto-sostenersi dal punto di vista economico-finanziario.


Mantova innovazione 2009

Il tema dell’ innovazione è un argomento che ha da sempre visto la Camera di Commercio di Mantova impegnata nelle analisi e nelle discussioni di quali forme e politiche debbano essere attuate per favorire la piena realizzazione di un elemento fondamentale per la crescita del sistema economico.
Per questa ragione ieri mattina, nella sala Luna e Nodi di palazzo Andreani, è stato presentato il rapporto “Mantova Innovazione 2009” realizzato con la collaborazione di Sinopsis Lab – Laboratorio di Innovazione e Reti Territoriali e del Servizio Informazione e Promozione Economica della Camera di Commercio di Mantova.
Sono intervenuti il presidente dell’ente Ercole Montanari, Renato Turbinati e Jacopo Caropreso di Sinopsis Lab, il prorettore del Politecnico di Milano – Polo regionale di Mantova Cesare Stevan che ha commentato gli esiti della ricerca, e il vice segretario generale della Camera di Commercio Marco Zanini che si è prodotto in un intervento conclusivo. Ha moderato l’incontro il giornalista Werter Gorni.
“Lo sviluppo competitivo di un’impresa o di un settore industriale è sempre condizionato dal contesto territoriale di riferimento, così come l’evoluzione di una specie biologica dipende dall’ambiente naturale nel quale vive e dalla storia che si lascia alle spalle – ha detto il presidente Montanari -. Il successo di un sistema economico dipende da molti fattori: infrastrutture, servizi, sistema creditizio, sistema educativo e sistema della ricerca. Ogni territorio è dotato di un proprio patrimonio fatto di strutture, competenze, relazioni regole, tradizioni. In un circolo virtuoso, il territorio mette a disposizione le proprie ricchezze, e a sua volta la creazione di valore che l’impresa genera porta linfa per il territorio”.
Il volume è in distribuzione in Camera di Commercio.