Archivi tag: parchi scientifici

Innov’azione, la rivista edita dal Polo Tecnologico di Navacchio entra a far parete della grande rete dell’innovazione italiana

Innov’azione, la rivista bimestrale edita dal polo Tecnologico di Navacchio, ha siglato un importante accordo che mette a sistema, a livello nazionale, la ricerca, l’ innovazione, i parchi scientifici, i distretti industriali, la finanza e il capitale di rischio per favorire la generazione di nuove imprese attraverso una piattaforma multimediale interattiva.
L’accordo è stato è stato firmato ieri presso il Parco VEGA di Venezia e ha come obiettivo di dare inizio a un lavoro di squadra per favorire la nascita di nuova imprenditorialità.
Il portale della rivista (www.lobbyinnovazione.it ) è uno degli strumenti operativi dell’accordo, rappresenta il motore tecnologico e il canale preferenziale per le imprese, le start up, il mondo della finanza in capitale di rischio, le Università, i Parchi Scientifici e Tecnologici che accedono a servizi di formazione, di informazione, di business networking, di supporto finanziario e industriale. Il portale convergerà su una piattaforma interattiva comune a tutti i firmatari che sarà realizzata con le più avanzate tecnologie del web 2.0 & 3.0 e con le nuove tecniche dell’interazione virale (Mash up + Mesh up).
Oltre a Innov’azione, hanno aderito alla Rete: PNI CUBE che riunisce 33 fra università e incubatori accademici; APSTI che aggrega quasi tutti i Parchi Scientifici Tecnologici Italiani (oltre 30); IBAN l’Associazione Italiana dei Business Angels; IAG il gruppo di Business Angels più numeroso e attivo in Italia; FICEI la Federazione rappresentativa dei Consorzi industriali italiani nelle cui aree sono insediate circa 50.000 imprese; F.D.I. la Federazione che rappresenta i distretti industriali e produttivi Italiani, distretti che complessivamente contano più di 72.000 imprese; VEGA e MDM, il Metadistretto Digitalmediale del Veneto, con la propria rete di 3 mila imprese.


Il Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia al salone internazionale delle biotecnologie di Atlanta

Il Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia parteciperà all’incontro annuale dell’AURP (Associazione dei Parchi di Ricerca Universitari) e alla Bio International Convention, che si terranno negli Stati Uniti, ad Atlanta, dal 15 al 22 maggio, per presentarsi ad una platea internazionale di investitori. L’evento sarà il più grande finora organizzato nel campo, con oltre 2.200 espositori provenienti da 60 Paesi, e 20.000 tra operatori, ricercatori e esperti di scienze della vita, energia, agroindustria. Il PST Sicilia sarà nel cluster dei parchi scientifici italiani. “bio” (www.biodirectory.it ), insieme con Area Science Park di Trieste, Bioindustry Park Canavese, Biomedical Science Park San Raffaele di Milano, Insubrias Biopark di Varese, Parco Tecnologico Padano di Lodi, Parco Scientifico della Sardegna e Toscana Life Sciences. Un’iniziativa incoraggiata da APSTI (l’Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani) e da Assobiotec.

A differenza degli altri, il Parco Scientifico, unico rappresentante del Sud, presenterà prodotti e soluzioni nel comparto delle biotecnologie ‘verdi’, sviluppate in piante e microrganismi, in collaborazione con Università di Catania, CNR e piccole imprese. “Al di là dei prodotti – afferma il presidente del PST Sicilia, Antonino Catara – obiettivo principale è quello di presentare agli investitori internazionali le opportunità offerte dal nostro territorio, in termini di know-how, competenze e agevolazioni.

Il comparto delle biotecnologie nell’ Etna Valley è vivace da alcuni anni nei laboratori di ricerca e, seppur ancora in nuce, si va diffondendo nelle imprese. Alcune di esse sono già impegnate nel settore”. “Al Nord – prosegue la coordinatrice del PST Sicilia, Nicoletta Paparone – l’industria delle biotecnologie è in fortissima crescita, mentre in Sicilia il settore è rimasto pressoché lo stesso. E questo sorprende perché esistono davvero tante competenze diffuse sul territorio, nelle Università, nei laboratori di ricerca pubblici e privati, che attendono di essere valorizzate”. “È mancata finora – prosegue Catara – un’attenzione politica verso questo settore, un’azione decisa a favore dell’attrazione di capitali e dello start-up. Questo è già avvenuto anni fa nella microelettronica, e lo stesso si può fare per le biotecnologie. Ma occorre creare le condizioni” “Già alcune aziende che fanno ricerca presso la nostra sede etnea – spiega Paparone –– accedono alla strumentazione di laboratorio e collaborano con i nostri ricercatori. È un modello che può estendersi ad altre realtà. Il Parco Scientifico, l’Università e il turn-over aziendale, sono in grado di offrire all’industria delle biotecnologie ricercatori e tecnici ben formati in attività di laboratorio, anche non convenzionali”. “Da parte nostra – conclude Catara – ad Atlanta presenteremo il territorio, le facilitazioni, le opportunità, la posizione strategica per il bacino del Mediterraneo e soprattutto i ‘cervelli’, con la credibilità di chi da anni investe sulle biotecnologie a Catania”.


Innov’azione: fertilizzare una nuova generazione di imprese

Venerdì 27 febbraio al Polo Tecnologico di Navacchio , si è svolto primo degli Incontri di Innov’azione, il ciclo nato con l’obiettivo di fare il punto sullo stato dell’Innovazione in Italia, intesa come innovazione che diventa impresa. Il ciclo affianca il bimestrale Innov’azione e il magazine web www.lobbyinnovazione.it  e prevede vari incontri che toccheranno diversi parchi scientifici e tecnologici italiani proponendo un dialogo diretto tra le start up innovative e la finanza, le istituzioni, l’accademia, l’industria con l’obiettivo di mettere in luce problemi e soluzioni e di sviluppare sinergie e azioni costruttive e vantaggiose per tutti. Fertilizzare la nuova generazione di imprese, questo il titolo dell’incontro di venerdì vede, dopo l’apertura di Alessandro Giari, presidente del Polo Tecnologico, gli interventi di Roberto Stefanelli – Presidente di Openia srl, Stefano Noferi – Amministratore di Noze srl, Gianluca Cagiano – Presidente Apparound inc, Giuseppe Zaccaro – Presidente di WiTech spa, Luca Valtriani – Amministratore Silva ICT srl, Massimo Colomban – Presidente Parco Scientifico Vega, Federico Gelli –Vice presidente Regione Toscana, Andrea Pieroni – Presidente Provincia di Pisa, Giovanni Ricciardi – Direttore Fidi Toscana, Massimo Abbagnale – Presidente SICI Toscana, Andrea Bonaccorsi – Professore facoltà di ingegneria Pisa, Maria Chiara Carrozza – Direttore Scuola Superiore S. Anna.

 Coordina Emil Abirascid, direttore di Innov’azione. Nato per dar voce dell’ecosistema dell’innovazione italiana il progetto Innov’azione ha origine da uno del Parchi Tecnologici del nostro Paese, che diviene così editore, ma ha l’obiettivo di proporsi come filiera dell’innovazione dell’intero sistema dei Parchi Tecnologici Italiani. Oltre che in 5.000 copie cartacee, la nuova rivista è disponibile anche sotto forma di file pdf liberamente scaricabile dal sito www.lobbyinnovazione.it , vero e proprio magazine, con blog annesso, che è il luogo del confronto e garantisce l’aggiornamento dei lettori tra un’uscita cartacea e l’altra. Tutti i contenuti di Innov’azione, sia quelli pubblicati sulla rivista sia quelli online, sono disponibili e utilizzabili in base a licenza Creative Commons.