Archivi tag: servizi innovativi

L’Italia degli innovatori all’Expo 2010

L’Italia degli innovatori all’Expo 2010

Selezione per progetti sull’ eccellenze italiane. C’è tempo fino al 31 agosto

Un evento di portata internazionale caratterizzerà il prossimo anno, il 2010. Stiamo parlando dell’Esposizione Universale organizzata dal 1 maggio al 31 0ttobre 2010 in Cina, a Shanghai. L’evento sarà dedicato al tema “Better City, better life”, secondo cinque possibili declinazioni: integrazione fra culture diverse, prosperità economica, innovazione tecnologica, rimodellamento delle comunità e interazione tra aree urbane e rurali. L’Italia parteciperà all’Expo con un padiglione ispirato, da un lato, alla tradizione delle città italiane, capaci di evolvere e di mantenersi vitali attraverso i millenni conciliando la tutela dell’eredità storica con le sfide della modernità, e, dall’altro, alla dimensione culturale della città che costituisce il collante della società e favorisce lo sviluppo del “vivere all’italiana”.

Nel corso dei sei mesi di durata dell’esposizione saranno inoltre organizzati eventi di natura culturale, artistica ed espositiva, intesi a presentare le eccellenze italiane che abbiano attinenza al tema generale della qualità della vita nelle aree urbane. Il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione ed il Commissario generale del Governo per l’Expo hanno siglato un protocollo d’intesa che prevede, tra l’altro, la selezione e la promozione delle innovazioni e delle eccellenze tecnologiche da presentare all’interno del padiglione italiano. Questa iniziativa, dal titolo ‘Italia degli innovatori’, si propone di far emergere i migliori “progetti” di innovazione e di eccellenza tecnologica nazionali da presentare nel corso dell’Expo.


Possono partecipare, inviando la propria manifestazione di interesse soggetti italiani come imprese, consorzi, università, centri di ricerca, parchi scientifici e tecnologici che abbiano realizzato prodotti o servizi innovativi, già commercializzati o in fase di commercializzazione. Le innovazioni che saranno prese in considerazione per l’inserimento nella mostra dovranno riguardare innovazioni per la città o innovazioni per i cittadini e per la qualità della vita. I proponenti possono inviare la propria manifestazione di interesse effettuando la registrazione on line nella sezione “Italia degli innovatori” su questo sito e compilando la scheda di adesione all’iniziativa entro il 31 agosto 2009.

Esplorare il potenziale urbano nel ventunesimo secolo, ecco cosa l’Expo 2010 si auspica di mettere in piedi. Un cammino fatto di innovazione scientifica e tecnologica, diversità culturale e cooperazione vincente per un futuro migliore, dove l’Italia sarà tra i paesi protagonisti per ingegno, creatività e innovazione. (C. Crispino)

Per informazioni:

www.innovazionepa.gov.it/Shanghai2010

Se ti è piaciuto questo articolo potresti essere interessato al nostro network di blog professionali dedicati all’imprenditoria.


Contributi a Como per l’innovazione e l’imprenditorialità

Nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo di Programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo, è stato pubblicato sul BURL n. 6 il bando per la nascita e il consolidamento di imprese di servizi innovativi.
Vengono concessi contributi per:
– favorire la produzione di servizi innovativi e l’aumento del contenuto di tecnologia dei servizi prodotti, sostenendo la nascita di nuove imprese di produzione di servizi in grado di arricchire l’offerta di know-how del mercato lombardo;
– incentivare la capacità delle imprese di rispondere a una domanda di servizi sempre più ricca ed esigente con un’offerta di global service o servizi “chiavi in mano”, attraverso l’aggregazione delle imprese di produzione di servizi e di specialisti che garantiscono servizi e prodotti complementari.
Le risorse messe a disposizione dal bando sono pari a € 3.330.000 di cui € 300.000,00 per la provincia di Como.
Il contributo è concesso nella misura massima del 60% delle spese sostenute e ritenute ammissibili per progetto, suddiviso in 40% a fondo perduto e 20% a rimborso, nei limiti previsti dal Regolamento (CE) n. 1998/2006 (regime di “de minimis”).
Le domande devono essere presentate obbligatoriamente in forma telematica utilizzando esclusivamente lo schema on line all’indirizzo http://62.101.84.188/servizialleimprese  dalle ore 9,30 del 03.03.2009 alle ore 16,30del 11/06/2009 (termine prorogato).