Archivi tag: Silicon Valley

Nasce Maiora Labs: un nuovo laboratorio di innovazione e creatività 2.0

Nasce un nuovo vero e proprio laboratorio di creatività 2.0, si chiama “Maiora Labs”, ha sede a Roma ed è frutto dell’unione di tre aziende specializzate nelle nuove forme di comunicazione e media: Impresa Mobile, che si occupa delle nuove applicazioni per smartphone e iPad, dall’ufficio mobile ai siti web per cellulari, BeNegative, azienda all’avanguardia nel campo del design web e della pubblicità non convenzionale e SQWARE, riferimento per l’hardware, il software, la progettazione di reti e la sicurezza informatica.

Tre squadre che si sono ritrovate insieme in nome della creatività, per creare un “laboratorio”, sul modello delle start up della Silicon Valley, riunendo talenti, avviando progetti di ricerca, anche non legati obbligatoriamente a specifiche commesse, per permettere ai cervelli di poter spaziare liberamente, costruire nuove sfide, arrivare a nuove soluzioni.

“In Italia la ricerca, la creatività, quasi mai viene coniugata davvero con l’impresa. Noi pensiamo invece che siano ingredienti fondamentali per dare al cliente davvero un valore aggiunto. Maiora Labs non è solo l’unione di tre realtà pre-esistenti, ma vuole dare un valore ulteriore: quello di essere sempre all’avanguardia nella ricerca di soluzioni innovative. – ha dichiarato Claudio Corti, web architect in Maiora Labs – “Unire in un medesimo progetto esperti di advertising e comunicazione, degli esperti web, dei professionisti delle applicazioni su smartphone, dei seri conoscitori dell’hardware e delle infrastrutture IT permette a Maiora Labs di poter fornire al cliente un servizio completo, ma anche di avere una consulenza ampia di tutto il mondo New Media e IT, una “visione d’insieme” che troppo spesso manca nel mondo della specializzazione. Ed è proprio da questo continuo confronto e da questa capacità di “veduta d’insieme” che possono nascere progetti innovativi.”.

Ma Maiora Labs vuole fare anche di più: la conoscenza attenta di diverse aree di specializzazione permetterà di produrre ricerche e studi che consentiranno di conoscere meglio anche in Italia le straordinarie potenzialità dell’IT e del web: “ Le connessioni ad altissima velocità che presto arriveranno anche da noi e la straordinaria diffusione degli smartphone stanno cambiando e cambieranno radicalmente il vecchio modo di essere sul web, e quindi la vita nostra e delle aziende. Internet, tv, social networks e smartphone saranno sostanzialmente la stessa cosa e ridisegneranno gli scenari: sapere dove va la tecnologia ed essere preparati può rappresentare un enorme vantaggio competitivo per una azienda. E per affrontare queste sfide non basta “avere il sito”: occorre sapere prevedere, saper utilizzare i nuovi strumenti, saper innovare già oggi. Questo vuole fare Maiora Labs ed il suo team.” – ha concluso Claudio Corti.

Il successo dei talenti italiani nel tempio della Silicon Valley

Negli Usa si moltiplicano le organizzazioni che puntano a valorizzare il genio dei ricercatori provenienti dal nostro paese. Tante le analogia con Israele, che con una politica di promozione ha conquistato i primi posti nel mondo per la produzione di brevetti
di PAOLO PONTONIERE

SONO molte le iniziative che puntano a collegare le esperienze emergenti italiane nel campo di internet e della ricerca informatica alle attività dei ricercatori italiani negli Stati Uniti e agli invenstimenti dei capitalisti di ventura americani, e che stanno riscuotendo grande successo negli Usa. Tanto da far pensare che l’imprenditoria digitale italiana possa emergere a sorpresa dalle fasce laterali della ricerca internazionale – come accaduto in Israele – per diventare un motore di innovazione planetaria.

Continua a leggere l’ articolo su Repubblica.it

Chris Anderson, l’energia e la futura Silicon Valley

Le tecnologie dell’informazione, l’energia, la crisi economica e l’innovazione del futuro: a parlarne il 5 febbraio, di fronte alla platea dell’auditorium di Enel a Roma, sarà Chris Anderson, www.enel.it/attivita/novita_eventi/archivio_novita/orienta/info/ una delle voci più autorevoli del giornalismo di settore. Laurea in fisica, corrispondente dell’Economist per sette anni, è oggi capo redattore di Wired Magazine, nonché padre della famosa teoria della Coda Lunga che costrinse le industrie a ripensare se stesse.

Sostenitore della fine dell’economia classica basata sul concetto di scarsità, nel 2004 con The long tail. Why the future of business is selling less of more, Anderson annunciava un’epoca in cui i prodotti di massa sarebbero stati destinati a contare sempre meno, a beneficio delle nicchie e in cui il passaparola sarebbe valso più di qualsiasi spot televisivo. Complice di questo cambiamento, affermava Anderson, era stata la Rete che aveva contribuito a rendere il mercato sostanzialmente globale nel tempo e nello spazio: niente più vincoli di distribuzione e possibilità virtualmente infinite.

Le riflessioni di Anderson, in quest’occasione focalizzate sull’energia e sulle nuove tecnologie della politica e dell’economia, saranno stimolate da Antonio Caprarica, attuale direttore di RadioUno e dei Giornali Radio, in passato corrispondente Rai da Mosca, Londra e Parigi.

L’evento, ad ingresso libero, rientra nell’ambito di “Orienta”, l’iniziativa di Enel per promuovere la formazione e la cultura manageriale.

Info: Chris Anderson, l’energia e la futura Silicon Valley
Viale Regina Margherita 125 Roma, Auditorium Enel, ore 18.00
0633399394; orienta@eneleventi.it
INGRESSO LIBERO