Innovazione Blog Network

Il Magazine dedicato all'Innovazione e alla Ricerca

tecnologia

Intelligenza artificiale domina nel mercato degli incontri

Sempre più siti ed app si basano sull’Intelligenza Artificiale per creare falsi profili degli utenti: «a livello globale oltre 200 milioni di persone sono già state contattate da bot guidati dall’IA» mette in evidenza Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, il portale più attento del panorama italiano nella prevenzione di questo tipo di abuso.

«Stimiamo che in tutto il mondo sulle piattaforme di dating oltre 200 milioni di persone siano già stati contattati da bot guidati dall’Intelligenza Artificiale» sottolinea Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, il portale numero uno in Italia per le avventure extraconiugali.
Almeno 100 milioni hanno chattato con l’IA senza neanche rendersene conto. I bot sono stati utilizzati principalmente per chattare con utenti dell’altro sesso, simulando conversazioni e creando un’illusione di interesse e partecipazione.
L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per creare profili falsi ed interagire con gli utenti è diventato sempre più sofisticato, rendendo difficile per gli utenti distinguere tra un contatto genuino ed un bot. «Questo fenomeno solleva importanti questioni etiche e richiede una risposta proattiva da parte delle piattaforme di incontri online» avverte il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, il portale più attento del panorama italiano nella prevenzione di questo tipo di abuso che ha anzi intensificato il suo impegno per garantire un ambiente online autentico e sicuro per tutti i suoi membri.
Incontri-ExtraConiugali.com continua ad investire in tecnologie avanzate per “combattere l’inganno” e proteggere l’integrità della sua comunità online. Attraverso l’implementazione di algoritmi di rilevamento avanzati e sistemi di verifica, il sito si impegna a fornire un ambiente sicuro ed affidabile.
A spingere le altre piattaforme è la difficoltà di reperire donne reali che possano attrarre il pubblico maschile e convincerlo a pagare un abbonamento. Secondo gli analisti, il 75% dei falsi profili è infatti femminile contro il 25% di quelli maschili.
«Ormai con le nuove tecnologie legate all’intelligenza artificiale, i bot riescono ad intavolare delle “vere” conversazioni e non più solo a mettere insieme frasi programmate, come accadeva fino a poco tempo fa» spiega Alex Fantini.
Così molti operatori non esitano a creare falsi account per gonfiare artificialmente la propria base di utenti, soprattutto se —come spesso accade— si ritrovano ad avere un numero di donne vere molto limitato. Ma Incontri-ExtraConiugali.com non ha di questi problemi.
«Le donne sono già di loro particolarmente propense a visitare il nostro sito, dove l’iscrizione è gratuita sia per le donne che per gli uomini» assicura Alex Fantini. Poi, per comunicare con gli altri, c’è una incredibile offerta di prova a 1,29 euro a settimana per le prime due settimane, includendo tutte le funzioni premium: così è possibile verificare che il sito numero uno in Italia per le relazioni extraconiugali funziona davvero.

«Nella nostra nicchia di mercato sarebbe assurdo ricorrere all’Intelligenza Artificiale per simulare utenti in carne ed ossa. Alla fine tale scelta porterebbe alla perdita degli iscritti, che nel nostro caso sono fedelissimi» conclude il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.
Infatti, contrariamente a quanto accade su un portale tradizionale dove un iscritto dura solo il tempo di trovare una relazione, su Incontri-ExtraConiugali.com gli iscritti si affezionano, sono soddisfatti del servizio e volendo provare nuove emozioni (la compagna già ce l’hanno) perdurano nel tempo.Le altre piattaforme guadagnano di più quando gli utenti non trovano un partner: se un iscritto dovesse incontrare utenti veri, smetterebbe di pagare l’abbonamento. Sul portale e sull’app fondata da Alex Fantini, invece, più incontri gli utenti riescono a concretizzare e maggiore è la loro propensione a rimanere nella community.